Inceneritori di rifiuti e effetti avversi sui nascituri

Ashworth e colleghi hanno revisionato una serie di articoli per studiare l’eventuale correlazione tra le emissioni di inceneritori ed alcuni effetti sulla gravidanza. L’analisi approfondita degli articoli più rilevanti (14) ha mostrato che c’è una debole correlazione con i difetti del tubo neurale e del cuore mentre sembra esserci un rapporto causa effetto più evidente con i difetti del tratto urinario e le malformazioni facciali (come labbro leporino, palatoschisi). Ci sono inoltre limitate evidenze per i parti gemellari e nessuna per il numero di nati morti, il basso peso alla nascita o un variato rapporto tra i sessi. Tuttavia gli studi revisionati presentano alcuni limiti come un’imprecisa o assente definizione dell’esposizione, la presenza di molti confondenti e molta variabilità nei disegni di studio che rendono complessa la comparazione. Questo ha portato gli autori ad un’ulteriore selezione che comprende i soli 6 studi con rilevanza maggiore. Da questi, concludono Ashworth e colleghi, si evidenzia una correlazione tra emissioni da inceneritore e alcune malformazioni congenite che devono essere ulteriormente approfondite. Vedi l’abstract.

Nel 2013, prima della pubblicazione di questa revisione, uno dei membri del Comitato Tecnico Scientifico di SPoTT, la d.ssa Silvia Candela, ha pubblicato sulla rivista Epidemiology un interessante articolo sempre sul tema inceneritori e nascite pretermine (abstract).