Biomonitoraggio dei residenti: un’ulteriore fase di controllo periodico

aerial photography of people on open area

Nel mese di marzo 2021 sono stati ricontattati i cittadini residenti nelle aree limitrofe al termovalorizzatore di Torino che hanno partecipato Programma Spott. Grazie alla loro adesione al biomonitoraggio è stato possibile valutare lo stato di salute della popolazione residente nell’area di ricaduta delle emissioni del termovalorizzatore, attraverso la ricerca di alcuni inquinanti (metalli pesanti, idrocarburi policiclici aromatici, diossine, policlorobifenili) nel sangue e nelle urine.
I cittadini, attraverso l’invio di una lettera e di un flyer che descrive l’evoluzione del Programma Spott, sono stati informati del rinvio dei prossimi prelievi al 2022, a causa della pandemia di Covid-19.  
In questi giorni stanno pervenendo le prime conferme della disponibilità a partecipare ai prossimi prelievi del biomonitoraggio da parte dei cittadini contattati.

Flyer Programma Spott